Philippe Milleret

 

 

Philippe Milleret, classe 1980, racconta, con le sue canzoni, storie e tradizione della sua terra d’origine: la Valle d’Aosta.
L’esperienza maturata negli anni, unitamente all’amore ed al forte senso di appartenenza alla propria terra, ha fruttato a questo moderno cantautore campagnar, così ama definirsi, la pubblicazione di un primo album nel 2009: “l’Istouère di campagnar é le tèn de sa viya” contenente 9 brani ”inediti” folk, country e blues in patois(dialetto franco-provenzale), di un secondo album nel 2012: “Movida” contenente 5 brani “inediti” in lingua Italiana e di un terzo album nel 2014: “Dzenta Vallaye” contenente 7 brani in patois e 3 in lingua italiana. Nel 2019 esce il nuovo album ‘Philippe Milleret’ con 11 brani inediti.
Milleret con la sua “Folk’n Roll Band” si è esibito in oltre cento concerti su tutto il territorio regionale, alto Piemonte, Savoia e nel vicino vallese.
Due ore di musica no stop che spaziano dal country, blues, rockabilly, folk and funky cantato in Patois e Italiano, il tutto condito con classici rock’n roll anni ’50 …questi sono i suoi live, eticamente poco spensierati e super danzerecci!
Il curriculum artistico annovera inoltre partecipazioni a tre edizioni della festa della Valle d’Aosta, Saison Culturelle e quattro edizioni dell’Aosta sound fest, opening act:
Paul Young, Cisco, Povia, Naif Herin, Gemboy, Noemi, The Clannad, L’Orage.
Nel 2013 crea l’Associazione Culturale Patoué eun Mezeucca, di cui è il presidente, con lo scopo di riunire tutti i cantautori patoisan sotto un’unica bandiera: musica in lingua Franco-provenzale.

 

 

 

Lascia un commento